Il Mensile della Sicurezza

Quotidiano periodico di approfondimento sulla Sicurezza sul Lavoro

Il Mensile della Sicurezza - Quotidiano periodico di approfondimento sulla Sicurezza sul Lavoro

Denunciare l’infortunio telematicamente

infortunioNelle premesse della Circolare dell’INAIL n. 34/2013, in cui si forniscono indicazioni circa l’obbligo di utilizzo esclusivo dei servizi telematici Inail per le comunicazioni con le imprese, con particolare riferimento alle denunce di infortunio, di malattia professionale e di silicosi e asbestosi, unitamente alle soluzioni alternative da adottare al verificarsi di disfunzioni di carattere informatico o di ricorso a procedure non ancora telematizzate, si legge chiaramente che:

“In attuazione della determina n.216 del 5 luglio 2012 del Commissario straordinario dell’Istituto, con la quale è stato approvato il programma di progressiva telematizzazione obbligatoria delle denunce, delle istanze e delle dichiarazioni da parte delle imprese, sono stati individuati i servizi per i quali, dal 1° luglio 2013, è prevista l’adozione esclusiva delle modalità telematiche per l’invio all’Inail. Ciò in quanto il d.p.c.m. 22 luglio 2011 ha stabilito che la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio di informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le amministrazioni pubbliche debba avvenire esclusivamente in via telematica a far data dal 1° luglio 2013. In particolare, i servizi telematici in questione riguardano le denunce di infortunio e di malattia professionale da presentare ai sensi del Testo unico di cui al d.p.r. n. 1124 del 1965”.

Dunque, dal 1° luglio 2013, le imprese sono obbligate ad adottare esclusivamente le modalità telematiche per comunicare con l’INAL per tutti i servizi indicati nel programma di informatizzazione.
Per il solo mese di agosto l’Inail aveva comunicato alle proprie Strutture territoriali una deroga in ordine all’obbligo della denuncia telematica, di seguito riportiamo il testo:

“In considerazione di alcuni significativi interventi sui sistemi informativi dell’Istituto che potrebbero determinare possibili ricadute sulla disponibilità del servizio per l’invio delle denunce di infortunio e malattia professionale, le strutture territoriali Inail, per il prossimo mese di agosto 2014, potranno accettare anche le denunce cartacee (mod. 4 bis. Prest e 101 Prest.) inviate con il canale Pec indipendentemente dalla documentazione che attesta l’assenza del servizio informatico”.

L’infortunio sul lavoro è definito dalla legge come l’evento, che avviene per la cosiddetta causa violenta, in occasione di lavoro (quindi ricollegabile allo svolgimento dell’attività lavorativa) dal quale deriva una lesione o una malattia del corpo che per più di tre giorni rende necessaria l’astensione dal lavoro. Si tratta del risultato più evidente del mancato rispetto delle norme di prevenzione previsti per tutelare la salute dei lavoratori.
Per tutelare i lavoratori vittime di infortunio la Legge ha previsto (con il D.P.R. n. 1124 del 1965) una specifica assicurazione obbligatoria che consente di garantire prestazioni sanitarie specifiche e di ottenere un indennizzo proporzionato alle conseguenze che sono derivate e che copre anche gli infortuni che si verificano nel tragitto che il lavoratore compie per recarsi sul luogo di lavoro o per rientrare a casa (ossia l’infortunio in itinere).

I presupposti perché si possa parlare di infortunio sono:
• una lesione alla salute del lavoratore o la sua morte derivante da un evento traumatico
• un collegamento tra questo evento e lo svolgimento dell’attività lavorativa
• una durata dell’inabilità al lavoro di più di tre giorni
• la c.d. causa violenta (evento che agisce con un’azione rapida, concentrata in un breve lasso di tempo, esterna all’organismo con forte intensità da vincere la resistenza sull’organismo).
Si parla infatti di “occasione di lavoro” per intendere che deve esistere un rapporto causa-effetto, di qualunque natura, tra l’evento lesivo e lo svolgimento dell’attività lavorativa.

La trasmissione del documento, il 4 bis Prest, sostitutivo dei precedenti3d abstract running doctors modelli (4 Prest e 117 Prest), è un atto dovuto del datore di lavoro a tutela dei lavoratori dipendenti soggetti all’obbligo assicurativo, nell’ipotesi di infortuni che comportino assenza dal lavoro con prognosi superiore a 3 giorni (escluso quello dell’evento). La denuncia va inoltre fatta indipendentemente dal sussistere o meno dei requisiti per l’indennizzo da parte dell’Inail.
Il datore di lavoro viene esentato dall’invio del certificato medico con la comunicazione telematica (l’Inail può richiederlo in un secondo momento) ma deve eseguire la denuncia/comunicazione alla sede dell’Inail competente per domicilio dell’interessato, entro due giorni dalla ricezione del certificato medico.
Il lavoratore è altresì obbligato a dare notizia immediata al datore di lavoro di qualsiasi infortunio gli accada: se non lo fa, e il datore di conseguenza non invia la relativa denuncia, perde il diritto all’indennità per tutti i giorni di ritardo.
Il datore di lavoro può anche incorre in sanzioni nel caso di denuncia mancata, tardiva, inesatta oppure incompleta.

Sono previste inoltre modalità specifiche per alcuni settori:
• per il settore artigianato, la denuncia va presentata dal titolare o da uno dei titolari dell’impresa. Se l’infortunio riguarda il titolare, l’obbligo di denuncia è assolto con l’invio del certificato medico da parte di un altro titolare o del medico curante, ferma restando la necessità di inoltrare comunque la denuncia/comunicazione per le relative finalità assicurative;
• per gli infortuni dei lavoratori autonomi del settore agricoltura, provvede il lavoratore autonomo sia per sé che per gli appartenenti al nucleo familiare costituenti la forza lavoro;
• non sono previste sanzioni per i lavoratori autonomi dell’artigianato e dell’agricoltura (solo la perdita dell’indennizzo, fino all’inoltro, eventualmente tardivo, della denuncia).

 Autore: Diego Fanzaga – Amministratore di SRM Form srl 

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*